DECORARE LA CUCINA PER NATALE: 8 NUOVE IDEE

Eh sì, si avvicina il Natale.
Nell’aria, c’è profumo di festa, di regali.
Per respirare il Natale basta passeggiare per le vie del centro, sorseggiare una cioccolata calda, alzare gli occhi al cielo e sorridere alle nuove luminarie.
Decorare casa è una tradizione.
Non c’è niente di più bello che respirare aria di festa mentre cucini, ceni con gli amici o ti godi un bel film sul divano insieme alla tua famiglia. Per arredare con gusto, non servono grandi acquisti, basta scegliere i giusti elementi, così da diffondere una calda atmosfera di festa in tutta la casa, soprattutto in cucina.

DECORARE LA CUCINA PER NATALE: 10 IDEE

Ecco una serie di spunti creativi per decorare la tua cucina per Natale, avendo cura di ogni dettaglio.

  1. Fuoriporta e ghirlanda di Natale:
    Se stai scegliendo le decorazioni natalizie per la tua casa e cerchi qualcosa in grado di trasmettere calore, gioia e ospitalità, inizia dalla porta.
    L’ingresso è il primo ambiente che i tuoi ospiti incontreranno prima di entrare in casa: per questo, è fondamentale decorarlo nel modo giusto, trasmettendo magia ed eleganza.
    Le ghirlande di Natale rappresentano un classico, soprattutto se naturali (realizzate cioè utilizzando materiali comuni, propri del sottobosco, come pigne, ghiande e juta, oppure ancora rami di pino o agrifoglio). Tali elementi possono essere arricchiti con decorazioni artificiali, meglio se rosse o dorate, tra cui fiocchi, campanelle, palle di Natale, neve finta, bacche e agrumi secchi (come arance, cannella o cardamomo).
    Di fianco alla porta, aggiungi una Stella di Natale e sostituisci il tuo classico zerbino con un modello colorato pensato apposta per le feste.
  2. La tavola
    Vuoi decorare la tavola con gusto? Diffondi calore, diffondi eleganza.
    Scegli i colori del Natale per antonomasia (rosso, verde, argento, oro) e cerca l’abbinamento perfetto con gli ulteriori elementi di arredo presenti in cucina, dalla tovaglia al centro tavola.
    Attingi alla tradizione e all’immaginario collettivo, anche simbolico. Spargi qua e là chicchi di melograno, simbolo di fertilità e abbondanza.
    Non dimenticare i segnaposto, i portatovagliolo, i centrotavola e le candele, soprattutto se realizzate con elementi naturali, come pino, pigne e agrifoglio.
    Servi il Panettone (o Pandoro) in un vassoio rialzato, circondato da bacche rosse, dopo averlo leggermente riscaldato. Sono molto suggestive anche le alzate porta biscotti o cupcake, per chi vuole conferire alla tavola un tocco più anglosassone e classico.
  3. Le posate
    Se possiedi un servizio “bello”, è il momento di tirarlo fuori.
    L’ideale è l’argento, ma puoi anche optare per posate classiche, unite a un servizio di piatti colorato o decorato con temi natalizi. Non dimenticare di aggiungere sopra ogni piatto il menu o una cartolina di auguri personalizzata (meglio ancora se fatta a mano).
    Prediligi tovaglioli in tessuto, magari piegati a forma di stella o albero di Natale, raccolti all’interno di un portatovagliolo sagomato ad anello oppure ancora circondati da un fiocchetto colorato. Per aggiungere un tocco di classe alla tua tavola, lega al nastro un campanellino dorato e un bigliettino segnaposto con il nome dell’invitato.
    Aggiungi un tocco di allegria alla tavola con una composizione floreale, come un centrotavola composto da una candela centrale circondata da pigne, rametti di pino e fiocchi rossi o dorati. Un’alternativa green? La stella di Natale, perfetta per decorare il centrotavola o per essere aggiunta (in formato mini) come segnaposto, di fianco ad ogni piatto.
  4. Gli accessori
    Con un po’ di fantasia, si può decorare ogni cosa.
    Regala un tocco di calore anche alle sedie, aggiungendo un cuscino colorato alla seduta e un rametto di pino allo schienale (meglio ancora se decorato con bacche e simpatici animaletti in legno di Natale).
    In cucina, non può mancare il calendario dell’avvento, anche fai-da-te, realizzato con carte e tessuti colorati per poi essere riempito con caramelle o cioccolato.
  5. Tessuti e cuscini
    Potrai dire di avere decorato veramente la tua casa solo quando avrai recuperato dagli armadi i cuscini di Natale.
    Per conferire all’ambiente un’atmosfera calda e accogliente, ricopri poltrone e divani con pile o coperte di lana colorate (o con stampe a tema natalizio). Rivesti i cuscini con stoffe rosse o dorate, cercando un contrasto tra il tessuto e il rivestimento della poltrona o divano.
    Non dimenticate i peluche natalizi, come renne, pinguini e il classico Babbo Natale!
  6. Candele natalizie
    Protagoniste indiscusse nel Natale sono le candele: impossibile negarlo.
    Rosse, verdi, dorate, a tinta unita o illustrate, le candele colorate sono parte integrante della nostra tradizione e non possono assolutamente mancare, soprattutto sulla tavola.
    Sono belle anche fai-da-te profumate, realizzate con pasta di sale, legno, bacche o erbe di montagna.
    Tra le varianti più originali, esistono candele a forma di stella o albero di Natale, ricoperte da morbido tessuto o elegantemente inserite al centro di bicchieri di vetro (dove galleggiano sull’acqua) o in barattoli di vetro riempiti fino all’orlo con sale e spezie.
    Per illuminare ulteriormente la cucina, addobba porte, finestre e vetrate con catene o ghirlande luminose, anche all’esterno.
  7. Le calze con i regali
    Per rendere ancora più accogliente la cucina, perché non appendere al camino calze natalizie piene di cioccolato e dolcetti? Se non hai il camino, puoi sempre ricorrere a porte o finestre!
    Quella delle calze (o piccoli sacchi) appesi al camino è in realtà un’usanza legata alla tradizione americana: le calze vengano appese in salotto affinché Babbo Natale possa riempirle di caramelle, piccoli doni e giocattoli (diversamente dall’immaginario italiano, che rimanda l’usanza alla festa della Befana).
  8. L’albero di Natale (e le piante)
    A dicembre, in ogni soggiorno o cucina, non può mancare l’albero di Natale.
    Se hai scelto un albero artificiale, assicurati che i rami siano pieni e folti, e ad una distanza simmetrica l’uno dall’altro. Se invece hai deciso di comprare un albero vero, procurati anche un supporto e ricordati di innaffiarlo.
    Sistema l’albero vicino ad una finestra o vetrata per diffondere spirito natalizio anche all’esterno. E non strafare con le decorazioni: scegli i colori (ad es., rosso e oro) e aggiungi tutti gli accessori coordinati, come luci, palline, pigne e ghirlande.